Iniziativa dei cittadini europei contro l’uso delle gabbie negli allevamenti. Serve un milione di firme in un anno

Gli animali che la normativa europea ancora consente di allevare in gabbia sono conigli, galline, quaglie, scrofe e vitelli. Il crudele trattamento è riservato a oltre 300 milioni di animali l’anno.

L’iniziativa dei cittadini europei End the Cage Age (Stop all’era delle gabbie) chiede la fine dell’uso di ogni tipo di gabbia per allevare animali a scopo alimentare, ed è sostenuta da più di 100 associazioni in 24 Paesi dell’Unione Europea.

In Italia hanno aderito 16 associazioni: Amici della terra Italia, Animal Equality, Animal Law, Animalisti Italiani, Ciwf Italia Onlus, Confconsumatori, Enpa, Il Fatto Alimentare, Lac – Lega per l’abolizione della caccia, Lav, Legambiente, Lega Nazionale per la Difesa del Cane, Leidaa, Jane Goodall Institute Italia, Partito Animalista, Terra Nuova, Terra! Onlus.

Con l’abolizione delle gabbie, si potrebbe determinare un significativo cambiamento nel sistema della produzione di cibo: non solo della carne, ma anche di altri prodotti di derivazione animale.

Per far sì che la proposta venga esaminata dalla Commissione Europea e per avviare in conseguenza la procedura legislativa, la petizione online deve raccogliere un milione di firme nell’arco di un anno.

YouAnimal.it sostiene e diffonde l’iniziativa End the Cage Age ma, a nostro avviso, un allevamento cage-free rimane pur sempre un allevamento che inevitabilmente determinerà la sofferenza e la morte degli animali. Nella nostra visione, non esistono animali “da reddito” nati per soddisfare le esigenze egoistiche dell’uomo, e il nostro ideale resta l’abolizione integrale degli allevamenti.

Ci auguriamo che questa iniziativa porti effettivamente a un miglioramento delle condizioni di vita degli animali e che la Commissione Europea si faccia presto promotrice di modifiche radicali della normativa vigente in materia.

Firma la petizione

Sito web di End the Cage Age

Video e foto