rondini ecc

In primavera ed estate in cielo volano rondini, rondoni e balestrucci. Come riconoscere queste specie che si somigliano così tanto? Non sarà più difficile con qualche piccola informazione.

RONDINE – La rondine è un piccolo uccello migratore dell’ordine dei passeriformi. Lungo circa 17-19 cm, ha una coda lunga e profondamente biforcuta, ali lunghe, curve e aguzze e un piccolo becco diritto di color grigio scuro. È di colore blu scuro (quasi nero) sul dorso, grigiastro sul ventre e gola e fronte sono di un color arancione scuro. Le rondini sono monogame: le coppie si formano ogni primavera e alcune coppie si accoppiano per molti anni ancora. Normalmente i nidificano vicino ad abitazioni umane, in nidi fatti di fango ed erba. Le loro esigenze di nidificazione e alimentazione rendono più facile trovare le rondini in campagna piuttosto che in città. Intorno al mese di settembre migrano verso il Sud Africa volando in grandi stormi ed è lì che passeranno l’inverno, per poi tornare in Europa intorno ad aprile. 

RONDONE – Il rondone appartiene invece all’ordine degli Apodiformi, il cui nome deriva dal greco apous, ossia “privo di piedi”. Le specie di quest’ordine, infatti, presentano zampe molto corte e i femori a loro direttamente collegate. Questa caratteristica non permette loro di toccare il suolo, poiché non adatti a spiccare il volo da una posizione a terra. Il rondone può essere leggermente più lungo di una rondine ed arrivare a 21 cm, ma ciò che lo differenzia in maniera chiara dalla rondine è la sua coda più corta e, soprattutto, il suo piumaggio tutto scuro. In Europa i rondoni si possono vedere da aprile fino ad agosto al massimo, periodo in cui partono per trascorrere l’inverno in Africa. Anche i rondoni sono monogami e le coppie si ricongiungono ogni primavera nello stesso sito di nidificazione. I rondoni costruiscono il loro nido, fatto di materia vegetale e piume, su di un piano, dentro a buchi in grotte, in muri, in alberi, in palazzi o sotto le grondaie. Una piccola particolarità: raggiungono i 320 km/h e sono gli uccelli più veloci al mondo.

BALESTRUCCIO – Il balestruccio è un uccello migratore dell’ordine dei passeriformi e della medesima famiglia delle rondini. Più piccolo della rondine e del rondone, raggiunge i 13-15 cm. Ha una coda meno biforcuta ed ali più corte. Tranne il groppone (una piccola parte sopra la coda) che è bianco, il suo dorso è nero. La gola e il ventre sono invece di color bianco latte. Ha un volo veloce e irregolare e si può vedere di frequente in città poiché nidifica spesso agli angoli dei tetti o in cornicioni, in piccole nidi a forma di coppa. 

Buone osservazioni!

(Roberta Diglio)

Immagine © Lipu