In caso di ritrovamento di un gattino neonato senza mamma, l’ideale è trovargli al più presto una gatta adottiva. Non sempre è immediato, però, che la micia accetti il nuovo arrivato tra i suoi figli “legittimi”, ma con qualche piccolo trucco la si può aiutare a far posto al nuovo piccolo.

Ad esempio, provate ad imburrare il gattino dalla testa alla coda: mamma gatta, deliziata dal burro, comincerà a leccare anche lui e il piccolo si conquisterà a tutti gli effetti un posto tra i suoi figli.

Un altro trucco è stimolare, con un pezzetto di ovatta o con un dischetto struccante, la pipì dei gattini “legittimi” e bagnare l’orfanello della loro pipì. Sentendo l’odore dei propri figli, mamma gatta inizierà ad allattare anche il nuovo arrivato.

Inizialmente potreste anche lasciare il piccolo in una scatola a parte nella stessa stanza con mamma gatta e figli. Lasciate che lei lo senta strillare dalla fame e veda come voi vi prendete cura di lui, accudendolo e allattandolo. E’ molto probabile che, entro ventiquattro ore, sarà lei stessa a prenderlo.

L’ultimo consiglio – ma non per importanza – è quello di non arrendersi.

Buona fortuna!