Il ministro Costa: “Ci hanno assicurato che sta bene. Ho allertato Ispra per garantire massima attenzione”

Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa assicura di essere impegnato per trovare una nuova casa per l’orso M49, o Papillon, catturato su ordinanza del presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurzio Fugatti (Lega).

 

| Sostieni YouAnimal.it entrando su Amazon da questo link |

“Sono stato informato dal presidente della Provincia di Trento della cattura di Papillon. Dopo 289 giorni di libertà e dopo essere stato avvistato anche in Veneto, era ritornato in Trentino ed è stato catturato. Ci hanno assicurato che Papillon sta bene, è seguito h24 da un’equipe di tecnici della Provincia, ma immediatamente ho allertato l’Ispra, che con i propri esperti sta seguendo l’orso per garantire la massima attenzione in queste ore delicate”, spiega il ministro. “Non ho mai fatto mistero di come la pensassi: ho sempre chiesto che non venisse ammazzato e credo che la cattura non sia assolutamente una soluzione. Ma è una scelta della Provincia autonoma di Trento a cui la legge assegna piena facoltà di azione. Non mi fa affatto piacere sapere che M49 abbia perso la sua libertà. Lo abbiamo seguito in queste settimane in tutti i suoi spostamenti, lo abbiamo visto sulla neve, mentre giocava, e nei boschi. Sappiamo che si è introdotto in baite vuote e non ha mai attaccato l’uomo“.

Il ministro Sergio Costa si appella alla Provincia di Trento: “Vogliamo che sia trattato bene, e ci stanno rassicurando su questo. Attualmente si trova nella zona di Casteller, da dove era fuggito, e per gradi sarà inserito nell’area faunistica. Mi sto adoperando con tutti i canali possibili, per trovargli una nuova casa. Stiamo sondando parchi europei, contattando Paesi dove questo tipo di orso potrebbe vivere bene e senza rischi, attivando anche i canali diplomatici. L’obiettivo poi è regalare a questo orso, che abbiamo imparato a conoscere e a cui vogliamo bene, la migliore casa possibile”.

(Nella foto, M49 catturato nella trappola a tubo)

| Sostieni YouAnimal.it entrando su Amazon da questo link |