Il musicista Brian May, fondatore dei Queen con Freddie Mercury e chitarrista del celebre gruppo, ha affermato: “Quando me ne andrò, le persone mi ricorderanno senza dubbio per i Queen, ma vorrei piuttosto essere ricordato per il mio impegno nel cambiare il modo in cui ci comportiamo con le altre creature”.

Brian May va particolarmente fiero del suo rifugio naturale e santuario per gli animali nel Surrey, una contea dell’Inghilterra sud-orientale: ha acquistato la tenuta più di trent’anni fa e da allora ospita animali feriti e orfani in attesa di essere riabilitati per poi essere liberati in natura. Il musicista precisa: “Ho vissuto una vita folle e guardare la natura mi porta un senso di pace”.

Anche Freddie Mercury, afferma Brian May, era un grande amante degli animali e “amava i suoi gatti più di ogni altra cosa”.

Per il suo impegno, May ha di recente ricevuto un premio dall’Ifaw (l’International Fund for Animal Welfare) per la sua organizzazione animalista “Save me”. Attualmente è invece protagonista delle proteste animaliste in Inghilterra contro l’abbattimento dei tassi: in due contee inglesi gli agricoltori saranno autorizzati a sopprimerli, accusati della diffusione della tubercolosi nelle vacche.

Oltre al suo amore per gli animali, Brian May è un grande appassionato di giardinaggio.

 

LEGGI ANCHE: “Freddie Mercury e i suoi amati gatti”