Sono 6 milioni gli animali ”da reddito” che ogni anno affrontano viaggi su lunga distanza all’interno dell’Unione Europea. Un numero che sale a 8 milioni se aggiungiamo anche quelli trasportati dall’Europa verso Paesi terzi.
Non è raro che il viaggio duri 30 ore o più, in alcuni casi passano oltre 96 ore prima che gli animali raggiungano la loro destinazione finale.

Con la campagna #StopTheTrucks, Eurogroup for Animals, il principale network animalista a livello europeo di cui la Lav è membro per l’Italia, chiede ai cittadini di scrivere al proprio Governo per sostenere un’iniziativa congiunta finalizzata ad aggiornare la normativa sui trasporti (Regolamento del Consiglio n. 1/2005) e, in particolare, a introdurre un limite alla durata massima dei viaggi, pari a 8 ore per i mammiferi e 4 ore per il pollame.

La legge europea ad oggi non prevede alcun limite alla durata del trasporto di animali ”da reddito”, nonostante il rischio sanitario, confermato dalla Fao, che definisce il trasporto di animali vivi come ”ideale per la  diffusione di malattie”. Germania, Paesi Bassi, Danimarca e Svezia hanno chiesto all’Unione Europea di modificare la normativa che regola il trasporto di animali vivi limitando la durata dei viaggi.

→ Firma qui 

Tutti i dettagli nel sito #StopTheTrucks e nel sito della Lav

Video

Pagina Facebook