E’ possibile lasciare i propri beni in eredità al proprio non umano o agli ospiti dei rifugi? Sì!

Gli animali possono diventare beneficiari di un testamento attraverso la nomina di un erede diretto (una persona fisica o giuridica) che amministri l’eredità per conto del pelosino. Si può nominare anche un’associazione animalista.

La legge non consente di fare testamento direttamente a favore del pet, ma si può indicare una persona individuata che poi se ne dovrà prendere cura. In altre parole, gli animali non possono essere nominati eredi diretti ma possono diventare beneficiari di un testamento, in maniera indiretta, attraverso la nomina di un erede diretto (una persona fisica o giuridica) che amministri l’eredità per conto del quattrozampe. E’ bene prevedere nel testamento in maniera esplicita che il pet dovrà ricevere assistenza, cibo, alloggio ed ogni cura possibile fino a quando è in vita.

L’erede diretto può essere  una persona fisica o un’associazione che opera in favore degli animali.

Per saperne di più scarica l’opuscolo Lav “Per Sempre

Risposte alle più comuni domande sul tema nelle  → Faq Lav