Le pulci sono ospiti alquanto indesiderati per cani e gatti, in particolar modo durante la primavera, l’estate e l’autunno, le stagioni in cui caldo e umidità favoriscono il loro proliferare.

Si tratta di ectoparassiti, ossia parassiti che trovano alloggio sulla cute dell’animale causandogli prurito; grattandosi, inoltre, il cane o il gatto può provocarsi delle lesioni che si possono infettare. Le pulci sono anche gli ospiti intermedi del parassita intestinale della tenia e, leccandosi, l’animale potrebbe ingerirle e infettarsi.

Sul mercato vi sono diversi antipulci chimici che però, oltre ad essere tossici, potrebbero causare allergie agli animali più sensibili.

E’ possibile tenere sotto controllo la salute dei nostri amici con antipulci naturali.

Vediamo come:

  • Se volete provare l’omeopatia, chiedete in farmacia e provate con alcune gocce che bloccano il ciclo naturale della crescita del parassita
  • Esistono anche delle compresse mensili particolarmente utili per chi – ad esempio – non vuole far entrare i bambini in contatto con le sostanze chimiche applicate sul pelo del cane
  • Shampoo antipulci naturali a base di citronella o di aloe
  • Spray antipulci naturali a base di olii essenziali
  • Olio di Neem, acquistabile in erboristeria o in alcuni negozi per animali, utile sia per la prevenzione che per interrompere la proliferazione
  • Mettere qualche goccia di olii essenziali di eucalipto, menta e geranio in acqua, poi passare uno straccio imbevuto con questa soluzione sul pelo del nostro amico (attenzione a restare lontano dagli occhi). Si può provare anche con un panno strizzato imbevuto d’acqua e aceto.
  • Collari antipulci privi di sostanze chimiche (si può provare anche con un laccio imbevuto di 10 gocce di oli essenziale di eucalipto e 10 gocce di olio essenziale di lavanda)
  • Potreste provare ad aggiungere uno spicchietto d’aglio nella pappa, utile anche contro i parassiti intestinali, ma non è detto che i nostri amici lo gradiranno! Provate anche con il lievito che ha anche un’azione benefica su cute e pelo.

Ad ogni modo, è sempre consigliabile consultarsi con il proprio veterinario di fiducia. Inoltre non dimenticate di pulire e disinfettare ogni angolo della propria abitazione, soprattutto quelli più frequentati dall’animale, e anche i suoi giochi.

(Roberta Diglio)