Richiamare il cane per farlo tornare vicino è alle volte una vera e propria impresa. Chi di noi non si è trovato almeno una volta a rincorrere Fido urlando a gran voce? Ecco qui qualche suggerimento per abituare il cane ad ascoltarci.

Anzitutto, chiamiamolo con voce decisa e festosa: un richiamo sommesso non attirerebbe nemmeno un bradipo. Non agitarsi inutilmente, né scoraggiarsi: il nostro cane capta immediatamente le nostre insicurezze, anzi non aspetta altro per prendere il sopravvento e farsi gli affari suoi. Dobbiamo metterci nei panni giocherelloni del nostro amico: quelle che per noi sono semplici passeggiate per lui si tramutano in vere e proprie battute di caccia o anche in momenti di incontro e di gioco con i suoi simili, occasioni in cui si ristabiliscono le gerarchie del branco e dove si fa gioco di squadra.

Come distrarre Fido dal suo mondo e riportarlo con un comando nelle nostre vicinanze? Piccoli trucchetti ci possono aiutare ad allenare la sua attenzione e la sua obbedienza. È sempre necessario di munirsi di molta pazienza e di qualche goloso bocconcino per premiarlo. Mai farsi vedere arrabbiati, aggressivi, o pronti a sgridarli, nessun essere a quattro zampe e nemmeno a due si avvicinerebbe a voi. Provate piuttosto a collegare il comando ad una situazione giocosa, ad un premio. Quando lo portate a spasso senza guinzaglio e lui si allontana, provate a cambiare direzione, fare un richiamo preciso e andar via. Notate bene che, anche se può sembrare distratto, lui non vi perde mai di vista e, se vi vedrà andare via, ben presto vi raggiungerà di corsa. Fatevi trovare accucciati, accoglienti e con un bocconcino per lui tra le mani e quello che è stato un gioco occasionale presto diventerà un’abitudine.

Altri piccoli stratagemmi da usare per insegnargli il richiamo si traducono sempre in giochi, una sorta di nascondino in cui da una posizione nascosta facciamo dei piccoli suoni o richiami per attirare la sua attenzione e farci trovare, o anche all’ora della pappa chiamare il nostro amico e far finta di non vederlo, girare intorno con la ciotola in mano, sicuramente la gola attiverà la sua voglia di farsi vedere e farà l’impossibile per attirare la vostra attenzione. Provate anche a fare dei giochi in compagnia di altre persone che vi aiutino a distrarlo da voi o a trattenerlo mentre voi effettuate il vostro richiamo, vedrete che dopo un primo momento di gioco di euforia Fido farà il possibile per tornare da voi. Malgrado il gioco, l’attività e lo svago voi siete sempre il suo leader.

(Valeria Giovanelli)

richiamo cane